la nostra solidarietà a Saverio Ferrari

Di   20/05/2010

Saverio Ferrari noto esponente del PRC milanese e studioso della estrema destra italiana è stato oggetto, a Milano, di un vero e proprio pestaggio da parte di esponenti di Forza Nuova.

La sua colpa? La sua militanza antifascista di lunga data l’aveva portato a partecipare ad un presidio organizzato da Rifondazione Comunista, movimenti, centri sociali, per protestare contro una manifestazione indetta da Forza Nuova, fortunatamente vietata dalla questura, che si sarebbe dovuta svolgere a Milano sabato, 22 maggio.

La scorso dicembre a Molfetta durante la presentazione del suo ultimo libro “Le nuove camicie brune” Ferrari aveva denunciato il collateralismo tra il partito di Berlusconi e gruppi dichiaratamente neonazisti.

Questi eventi ci inducono a vigilare sempre sul riemergere di nostalgie e idee razziste. Anche qui, nella nostra Molfetta, senza abbassare la guardia. L’aver dedicato una strada a Giorgio Almirante, repubblichino nonché redattore della rivista “La difesa della razza”, e il sostegno ad associazioni revisioniste, mostrano chiaramente il pensiero dell’attuale amministrazione in materia.

Riteniamo che l’alternativa alla destra che governa questa città debba essere costruita esaltando l’antifascismo come valore fondante della nostra Repubblica e della Costituzione.


Rispondi