La mancata cura di Piazza Paradiso

Di   11/09/2012

Da circa due mesi la fontana pubblica di Piazza Paradiso a Molfetta è fuori uso. Inizialmente lo è stata insieme a quella presente in via Annunziata, a seguito di alcuni controlli dell’Asl rispetto ai parametri di legge. Mentre quella di via Annunziata è stata ripristinata nel suo normale funzionamento, quella di Piazza Paradiso attende ancora di essere rimessa in funzione, come del resto la fontana un tempo presente all’interno della Villa comunale.
Dopo innumerevoli segnalazioni dei cittadini, ci rivolgiamo nuovamente ai responsabili di settore della Pubblica Amministrazione perché innanzi tutto spieghino a cosa è dovuta questa trascuratezza negli interventi di ripristino e quindi, immediatamente dopo, provvedano a risistemare l’uso delle fontane della Villa comunale e di Piazza Paradiso.
Quest’ultima piazza continua a essere mantenuta in uno stato di incuria rispetto alla presenza di cestini rifiuti, pulizia periodica, vigilanza e manutenzione delle aiuole. Sappiamo che Piazza Paradiso non è mai stata in cima alle preoccupazioni di questa Amministrazione ma noi pensiamo che gli abitanti del quartiere siano cittadini come tutti gli altri.
Aggiungiamo, infine, una segnalazione che attiene alla sicurezza. La cassetta di erogazione della corrente elettrica oltre ad essere stata privata dello sportello, ha visto negli ultimi tempi anche l’asportazione delle prese di corrente con il risultato che grazie al vandalismo di alcuni i fili della corrente sono rimasti scoperti.
Essendo il luogo frequentato da cittadini e soprattutto parecchi bambini nelle fasce pomeridiane della giornata speriamo che almeno questa situazione faccia intervenire gli uffici comunali quanto prima. Se poi provvederanno anche a restituire l’acqua della fontana pubblica brinderemo con passanti, frequentatori e residenti della piazza alla loro salute.
Molfetta, 11 settembre 2012

Gianni Porta
Consigliere comunale
Rif. Comunista/Federazione della Sinistra

PRC Molfetta


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.