perché rinunciare ai biglietti omaggio dell’Estate molfettese

Di   24/05/2010

Gentilissimo Signor Sindaco Avv. Azzollini,

Gentilissimo Presidente della Fondazione Valente Dott. Centrone,

Vi ringrazio cortesemente per l’invito fattomi pervenire in qualità di Consigliere comunale per la partecipazione al concerto del Maestro Aldo Ciccolini, che si terrà il 24 maggio presso la Cattedrale.

Vi chiedo cortesemente altresì di non ricevere più alcun biglietto a titolo gratuito per la partecipazione agli spettacoli a pagamento per la cittadinanza organizzati per l’Estate molfettese dall’Amministrazione comunale.

A Molfetta ci sono realtà associazionistiche che fanno sacrifici per portare avanti le loro iniziative culturali; operatori culturali che investono per organizzare eventi senza ricevere anticipatamente alcun contributo dalla pubblica Amministrazione ma purtroppo la programmazione culturale dell’Amministrazione non ha come priorità fondamentale quella di garantire la fruizione alle fasce sociali meno abituate agli “spettacoli di gala” nè di rendere massimamente accessibili tali eventi.

In un paese in cui i tagli alla cultura, all’istruzione e alla ricerca mettono a rischio il futuro delle giovani generazioni e non solo; in un momento di crisi economica in cui si parla di tagli agli sprechi e sobrietà (sperando che come al solito a rimetterci non siano i lavoratori, i pensionati, i precari), Vi chiedo gentilmente di pensare e di trovare un altro modo di destinare in modo socialmente più utile i biglietti gratuiti riservati al sottoscritto in qualità di consigliere, cosa di cui non avverto affatto la necessità istituzionale.

PorgendoVi cordiali saluti, rimetto con la presente i biglietti inviatimi.
Molfetta, 24 maggio 2010

Il consigliere comunale

Gianni Porta


Rispondi