finanziamento della Provincia per l’impianto di compostaggio di Molfetta

Di   23/04/2009

Nella Giunta provinciale odierna sono stati adottati provvedimenti significativi in materia ambientale.
E’ stata prevista, infatti, l’utilizzazione di 2.300.000 euro per il finanziamento della progettazione e realizzazione degli interventi di adeguamento e messa in esercizio dell’impianto di compostaggio di proprietà del Comune di Molfetta, finalizzato alla produzione di compost.
“Questo importante provvedimento – commenta l’assessore provinciale Antonello Zaza – va nella direzione di incrementare i livelli di raccolta differenziata della frazione organica che attualmente finisce in discarica e di avviare un nuovo percorso di piena valorizzazione di un impianto che fino ad oggi ha funzionato poco e male e che, invece, rappresenta una enorme ricchezza per il nostro territorio”.
“La Provincia – prosegue Zaza -, con questo finanziamento concesso per la riattivazione dell’unico impianto di compostaggio di proprietà pubblica nel territorio provinciale, pone un ulteriore elemento di attenzione in un settore strategico e importante quale quello dei rifiuti, ad appena pochi giorni dall’approvazione del Piano provinciale dei rifiuti che, non a caso, va nella direzione di apportare ogni utile sforzo al fine di incrementare al massimo la raccolta differenziata.
Toccherà ora al Comune di Molfetta, proprietario dell’impianto, e al Bacino BA1 accelerare le procedure per il recupero e la valorizzazione dell’impianto al servizio della collettività”.
Inoltre, nella stessa seduta di giunta è stato approvato l’utilizzo della somma di 900.000 euro circa per il finanziamento di iniziative orientate a stimolare la riduzione della produzione dei rifiuti in Provincia di Bari. Tali risorse saranno trasferite principalmente ai Comuni e agli ATO nonchè ai soggetti della grande distribuzione al fine di incentivare forme di vendita consistenti nell’uso di dispenser alla spina di prodotti (ad es. detersivi), il tutto per ridurre l’uso di contenitori in plastica e permetterne il riutilizzo.
“Nella prossima seduta di giunta – conclude l’assessore Antonello Zaza – è prevista l’approvazione di un provvedimento per promuovere interventi di rimozione delle coperture in cemento-amianto presenti in fabbricati ed edifici di proprietà pubblica o di imprese del comparto agricolo, agroalimentare e industriale. La somma disponibile per quest’anno sarà di 1.650.000 euro.


Rispondi