Capodanno 2013: devastata la sede di SEL in Piazza Paradiso

Di   02/01/2013

La devastazione della sede storica in Piazza Paradiso della Coldiretti e di Sinistra Ecologia e Libertà ci lascia attoniti e sgomenti.
Ben sappiamo, più di chiunque altro, quanto lavoro collettivo c’è dietro ogni singolo mobile o suppellettile di una sede di partito o sindacato che sia.
Ribadiamo con forza, nonostante sia fuori moda, che partiti e i sindacati sono presidi democratici e perciò colpire partiti e sindacati significa minare le basi stesse della nostra democrazia.
Da parte nostra netta, condanna di quest’atto vile, qualunque ne sia la matrice e massima solidarietà alla Coldiretti e a Sel, ma non possiamo esimerci dal sottolineare quanto,la conta delle ferite inferte ad una piazza storica della nostra città, quale è piazza Paradiso, all’indomani della notte di S.Silvestro sia di anno in anno sempre più pesante.
Siamo stati in prima fila insieme al Comitato di, quartiere,associazioni parrocchie e a singoli cittadini, nell’evidenziare, che la mancanza di cura, dal punto di vista della pulizia e dell’arredo urbano, e la marginalizzazione della piazza e dell’intero quartiere dovuta alla scelta del centro cittadino quale location esclusiva delle manifestazioni culturali,estate molfettese in primis,sarebbe stata il brodo di cultura ideale per atti di violenza e vandalismo sempre più gravi.
Purtroppo la sordità dell’amministrazione uscente nei confronti di queste istanze è stata pressochè totale.
Ciò dimostra, una volta di più, che è necessaria un alternativa radicale, che faccia piazza pulita delle logiche e delle pratiche dell’amministrazione Azzollini, e non semplicemente un uomo nuovo al comando.


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.