Network Contacts, l’azienda top in cui lavorare?

Di   29/10/2020

Network Contacts, l’azienda top in cui lavorare?

Apprendiamo da fonti giornalistiche che secondo un’indagine statistica Network Contacts sarebbe un’azienda top nella quale lavorare.
Ebbene se essere un’azienda al top significa dichiarare uno stato di crisi, una crisi mai dimostrata né sui tavoli sindacali né in quelli istituzionali, allora sì che sono al top.
Se essere tra le prime aziende in cui desiderare di lavorare significa anni e anni di precariato con rinnovi contrattuali infiniti, a pochi euro l’ora, senza nessuna organizzazione del lavoro e rispetto dei contratti, anche quelli più capestro, allora Network Contacts è la azienda che fa per te ma soprattutto per loro.
Se essere vicini ai lavoratori e alle loro esigenze, andando oltre diritti e doveri dei contratti, significa costringere centinaia di lavoratrici e lavoratori a scegliere tra il posto di lavoro e il taglio delle retribuzioni e dei diritti, ore di lavoro supplementare e straordinario pagate 2,5€ con buoni pasto elettronici, taglio del 30% della tredicesima, taglio dei permessi orari (Rol), cancellazione delle maggiorazioni per i giorni festivi, allora altro che 13° posto…
Per non parlare delle centinaia di lavoratrici e lavoratori precari assunti con contratti di collaborazione che vengono rinnovati oramai da anni senza un miglioramento delle condizioni e senza una prospettiva per il futuro.
Sono queste le scelte aziendali che fanno della Network Contacts un’azienda “modello” e sono questi i modelli che non smetteremo mai di criticare.
Perché non smetteremo mai di pensare che lavoro e dignità dei lavoratori vadano di pari passo. Non smetteremo mai di fare da controcanto a chi vuole spacciare precarietà e sfruttamento per opportunità e crescita.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.