la sicurezza e i media

Di   08/03/2009

Girovagando per la rete, la mia attenzione è stata catturata da questo articolo:
Tv, boom di cronaca nera negli anni di Prodi – Politica – Repubblica.it
di cui vi riporto il primo brano:

Durante i due anni del governo Prodi (2006 e 2007) i tg hanno raddoppiato lo spazio della cronaca nera. Secondo uno studio del Centro d’ascolto dell’informazione radiotelevisiva (nato da un’iniziativa dei radicali) dal 2003 al 2007, il tempo dedicato ai servizi su delitti, violenze e rapine è raddoppiato (se non triplicato) passando dal 10,4% dei tg del 2003 al 23,7% di quelli del 2007. Dato significativo che potrebbe avere aumentato la percezione di insicurezza da parte degli italiani, e avere avuto un peso alle elezioni politiche del 2008, tesi sostenuta dal centrosinistra in molte occasioni. Come la convinzione che il senso di incertezza e paura sarebbe nato in parte per il battage dei media.

Mi sono ricordato di altri dati segnalati in questo post:  La sicurezza in Italia.

Dato che voglio trascorrere una serena giornata evito di commentare. :-/


Rispondi